Microsoft Office 2007 SP2 con supporto OpenOffice (ODF) e PDF

Posted on Wed 21 May 2008 in Linux, OpenOffice, Windows • Tagged with formato, microsoft, odf, office 2007, OpenOffice, pdf, sp2

Open Office

Finalmente una bella notizia. Microsoft ha confermato alla redazione di BetaNews che Microsoft Office 2007 Service Pack 2 includerà il supporto per il formato ODF di OpenOffice e per il PDF di Adobe.

Grazie a questa funzionalità sarà possibile non solo aprire documenti in formato ODF o PDF, ma sarà anche possibile salvarli in tali formati e scegliere una delle due estensioni come formato predefinito per il salvataggio dei propri documenti.

Nei piani di Microsoft c'è anche il rilascio di una serie di API che permetteranno ai programmatori di scrivere add-in per Microsoft Office in modo da aggiungere il supporto per ulteriori formati.

Questo è sicuramente un bel passo avanti sia per quanto riguarda l'interoperatibilità di sistemi diversi (Windows, Linux, OsX) sia per quanto riguarda la diffusione del formato ODF di OpenOffice.

Gli utilizzatori di OpenOffice non dovranno piu' preoccuparsi di salvare il proprio documento in formato .doc prima di inviarlo all'amico o all'azienda che magari non usa ancora OpenOffice. Il documento verrà aperto e visualizzato in modo nativo, senza la necessità di installare ulteriori plugin.

La versione SP2 di Office verrà rilasciata verso la metà del 2009, ci auguriamo quindi che la promessa venga mantenuta e che le due suite possano finalmente scambiarsi i documenti in maniera ottimale.


MSN e la censura delle conversazioni

Posted on Tue 13 May 2008 in Censura, Sicurezza • Tagged with Censura, conversazioni, instant messaging, libertà, microsoft, msn

Censurato

Lo sapevate che i server di MSN censurano le vostre conversazioni, filtrando i messaggi che, secondo loro, sono ritenuti "potenzialmente pericolosi"?

Non si tratta certo di una novità, purtroppo però molte persone ancora non sono a conoscenza di questo fatto e penso sia opportuno fare quanta piu' informazione possibile per mettere gli utenti MSN al corrente del comportamento di questo sistema di instant messaging.

Come funziona la comunicazione fra utenti MSN? Quando ci si connette a MSN e si vuole inviare un messaggio ad un nostro amico nella lista dei contatti, il messaggio viene prima inviato ai server di MSN e poi viene successivamente inviato al nostro amico da parte del server.

Questo meccanismo fa si che la conversazione non sia diretta, ma passi attraverso qualcosa che è in grado di fare qualsiasi cosa: registrarla, analizzarla e persino bloccarla.

E' quello che è accaduto in questi giorni con i link ai video di Youtube e quello che sta accadendo da sempre a moltissimi link ritenuti pericolosi da "mamma Microsoft".

Provate ad esempio ad inviare tramite MSN un link contenente la stringa "download.php" come ad esempio il link per scaricare OpenOffice (sarà un caso?!):  http://www.plio.it/download.php?q=d&product=OpenOffice.org&os=winwjre&lang=it&version=2.4.0

Il comportamento sarà lo stesso per tutti, qualsiasi client si usi (anche se utilizziamo un client MSN-compatibile, tipo Pidgin, su un altro sistema operativo), visto che il filtro avviene a livello di server: il messaggio non verrà recapitato alla persona alla quale abbiamo tentato di inviarlo.

Come possiamo sapere quali saranno le parole che verranno censurate dai server di MSN? Non c'è modo. La lista delle parole censurate è ovviamente segreta. Cosa succederà un giorno se a Microsoft (magari con l'appoggio o la spinta di qualche governo) verrà in mente di iniziare a filtrare altri contenuti ritenuti "pericolosi"? Questa situazione purtroppo ricorda molto da vicino "la grande muraglia", ovvero il firewall con il quale tutti i navigatori residenti in Cina sono costretti a fare i conti durante la navigazione.

La soluzione ovviamente esiste: non utilizzare MSN come sistema di instant messaging, ma usare invece una piattaforma completamente aperta e non centralizzata, come ad esempio Jabber dove la comunicazione avviene tra piu' server, e dove chiunque puo' mettere su un proprio server.

Spero che questo post abbia aperto un po' gli occhi a coloro che fino ad ora erano un po' scettici su questo tipo di cose.